S

 DOME DICEVAMO…CON GAETANO ARMAO 

Gaetano Armao è vicepresidente della Regione e assessore all’Economia per la Regione Sicilia )

Tra Nord e Sud, dicevamo, la crisi in Sicilia si acuisce. In questo quadro, lei diceva,  bisogna chiedere un piano di investimenti straordinari di investimenti nel Sud. ( QUI  Non vedo segnali in tal senso. E non mi pare che le regioni del Sud lo chiedano o si organizzano per chiederlo

“ Perchè siamo a un regionalismo differenziato propugnato da Lombardia, Veneto, Piemonte ed Emilia-Romagna . Senza preventive e concordate misure compensative tra deboli e forti. Si punta al federalismo asimmetrico.”

Se è cosi’, che fate ? State fermi ?

“Tutt’altro. Abbiamo presentato a Roma, ai Ministri Tria e Stefani, nuove norme di attuazione in materia finanziaria che ci consentono di attrarre investimenti, imprese, pensionati mediante la fiscalità di sviluppo

Quali sono i tempi ?

“Siamo già pronti, ci diano la nostra autonomia finanziaria dopo anni.”

Da anni , appunto…

“ Si. E, in queste condizioni, senza la contestuale approvazione delle nostre disposizioni, dobbiamo impugnare un federalismo che aumenta il già gravissimo divario Nord-Sud.”

Impugnarlo ?

“ Già. Io auspico che l’Assemblea approvi la disposizione che indice il referendum sul rilancio delle prerogative di autonomia della Sicilia, in modo da interpellare la dignità e l’orgoglio dei siciliani, per consentirci di far sentire forte a Roma la nostra voce.”

Sentire su cosa ?

“Sul tema dell’insularità, intanto. Costi di trasporto e del carburante, flessibilità fiscale,  é questione ormai ormai cruciale. Stiamo dimostrando al Governo quanto costi ai siciliani l’insularità che é un’ulteriore tassa nascosta che più lavori più paghi. “

Ma bisogna avere carte in regola per dirla con Piersanti Mattarella. Lei stesso nell’intervista a questo Blog non lesinava critiche.

“A quali si riferisce ? “

In materia fiscale. per esempio . Lo scorso dicembre, diceva  a questo Blog , di un sistema che riscuoteva poco e costava troppo ..(QUI )

Qualcosa cambia ?

“ Si . Le questioni sono molte e legate al negoziato con il Governo nazionale. La riorganizzazione della riscossione é uno dei punti essenziali del dossier che col Presidente Musumeci abbiamo consegnato al Ministro Tria. Si attende l’insediamento del nuovo direttore dell’Agenzia delle entrate, interlocutore essenziale per esaminare il problema ereditato dalla precedente gestione.

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.