Nella città natura e cose convivono. In un rapporto che ha molte forme : conflitto, gioco, complicità, combinazione. Spesso degrado e bellezza si incrociano. Come in questo scatto, credo. Siamo a Villa Sperlinga. Nella grande vasca, un ramo caduto o buttato naviga solitario nell’acqua che le chiome riflesse dipingono di verde. Una visione prodotta dal caso o dall’inciviltà. Ma la natura ha modi infiniti per aver ragione dei torti che in misura infinita subisce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.