LA FORMAZIONE ALL’ULTIMA CHIAMATA SI SCELGANO I MESTIERI CHE SERVONO

 ( Servono mestieri che sono richiestl da mercato. il settore turistico è certamente fra questi )

di GAETANO DE BERNARDIS

La bella e sintetica intervista al Neo-Assessore Lagalla ( qui..) ripropone ad inizio di legislatura l’annosa questione della formazione professionale. Aspettiamo disconoscere gli sviluppi concreti che il nuovo assessore annuncia. Ma io porrei subito due questioni che mi sembrano essenziali e dirimenti per una svolta che non sia solo di facciata, ma incida profondamente nel tessuto sociale della nostra regione: la prima questione concerne i formatori. Per decenni lo strumento di selezione è stato una formidabile arma clientelare nelle mani dei politici di turno, prescindendo da competenze e conoscenze adeguate. Questo non va bene, perché le conoscenze e le competenze sono imprescindibili in qualsiasi processo formativo. La seconda questione è altrettanto importante: occorre una “visione”. E’ necessario sapere quali settori della formazione vanno rinforzati e quali, invece, abbandonati perché ormai saturi. Certo di parrucchieri ormai ne abbiamo molti , forse più del necessario, e quindi sarebbe meglio puntare su professioni legate a nuove tecnologie, oppure orientarsi  senza tentennamenti sul turismo, settore che dovrebbe trainare di più in futuro. Eppure una scelta di tal genere, condivisibile in linea di principio, non basta! Che ce ne facciamo di nuovi operatori che dovrebbero lavorare nel turismo, se la situazione turistica complessiva della Sicilia resta sempre mortificata dalla inadeguatezza delle infrastrutture, da una politica dei prezzi  non concorrenziale, dalla gestione poco manageriale e molto dilettantistica dei beni culturali? Allora l’idea forte deve essere quella di lavorare in squadra con una strategia comune, in cui le diverse istituzioni  operanti sul territorio e tutti gli enti interessati ad uno sviluppo organico della nostra isola si mettano insieme per il conseguimento di obiettivi che vadano nella medesima direzione.

Sono un giornalista totale che scrive, parla e fotografa. Una passione: la bici da corsa. Un sogno: riuscire a far capire anche quello che non capisco.

Seguici e clicca su

Rispondi