L’INTERVISTA ad ANTONIO SCAVONE

di GIOVANNIN PEPI

Giovani e lavoro. Qualcosa si muove. Alla Regione si è pronti per partire  con i bandi per garanzia giovani. Di che si tratta. ? In poche parole , servono a dare un mestiere a disoccupati che cercano lavoro e che, talora o spesso, non sanno far nulla. Nessuna competenza, nessuna esperienza . E’così ?

La ristorazione tra i settori più interessati a Garanzia Giovani ( foto di giovanni pepi )

Comincia da qui l’intervista con Antonio Scavone ( nella foto in home page ), medico, assessore al lavoro. L’incontro nel suo ufficio, nel giorno in cui si celebra la messa di Natale per i dipendenti. A officiarla, per singolare ( o voluta ) coincidenza, è proprio Antonio Garau. il parroco del Borgo animatore del movimento delle valigie, in lotta per contrastare disoccupazione ed emigrazione. al grido: “Non vado via. Io amo la mia terra.”

 Allora assessore. Con Garanzia giovani si insegna un lavoro. E’ così ?

“ Garanzia Giovani, youth guarantee per dirla con il suo nome, è il Piano Europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile….”

E ne beneficiano tutti i paesi ?

”No. Sono stati previsti dei finanziamenti per i Paesi Membri con tassi di disoccupazione superiori al 25%..”

Con quale obiettivo ?

“ Quello di orientare, istruire, formare giovani che non hanno un lavoro, né sono inseriti in un percorso scolastico che saranno investiti in politiche attive di orientamento, istruzione e formazione e inserimento al lavoro, a sostegno dei giovani che non sono impegnati in un’attività lavorativa, né inseriti in un percorso scolastico o formativo.”

Quanti giovani si prevede di avviare..?

“ Se pensiamo ai risultati di Garanzia Giovani 1 , considerando che Garanzia Giovani 2 estende a 35 anni l’età per aderire, si prevede che al programma saranno interessati più di 250 mila giovani…

Non poco direi. Ma facciamo i conti con il passato. Quanti giovani hanno risposto ai bandi dell’anno scorso?

“ Per Garanzia Giovani 1 sono stati presi in carico circa 90 mila giovani e sono state erogate circa 161 mila politiche attive.

E quante aziende hanno aperto i cancelli delle loro fabbriche?

Circa 20 mila

 Quali i settori industriali più frequentati?

“ Il settore manifatturiero è stato certamente quello più interessato…!

 Quanti giovani, finito il periodo di formazione, hanno trovato lavoro?

“Al termine del periodo di tirocinio, circa un terzo dei tirocinanti ha avviato un rapporto di lavoro di almeno 6 mesi con l’azienda nella quali hanno operato..”

 In quali settori prevalentemente?

“ I settori economici prevalenti sono il commercio all’ingrosso e al dettaglio, riparazione di autoveicoli e motocicli, i servizi di alloggio e di ristorazione , le attività manifatturiere manifatturiere.”

Non solo Sicilia, ma anche in Sicilia, ci sono imprenditori che non trovano i mestieri che servono. Vorrebbero assumere ma non possono. Terrete conto di questo nel formulare i nuovi bandi?

“ Certamente ad esempio con la misura del tirocinio professionalizzante “ Garanzia giovani vuole pure formare nuove imprese, concedendo finanziamenti a quanti vogliono avviare una attività in proprio. Quanti hanno tentato?

“La politica attiva di sostegno all ‘autoimpiego all’autoimprenditorialità è stata erogata a 231 giovani. “

 Quali sono le nuove attività preferite?

“ Come le dicevo, le attività che riscuotono maggiore successo sono quelle che riguardano il settore del turismo.”