Nel bianco delle saline del trapanese, trovo più che altrove la pienezza  di un colore che molti considerano vuoto ma che invece comprende tutti io colori. Ho passeggiato per ore, sotto un sole abbagliante, tra piccoli corridoi e graziosi rialzi. Il bianco vinceva ogni scontro, qui come a Tunisi, ma dialogava senza remore con il rosa dei fenicotteri, il verde delle canne, il rosso sei mulini, l’azzurro del cielo. E tutte le tinte mi sembrava da quell’immenso bianco sgorgassero. Un paesaggio indimenticabile. Bello da vedere e stupendo da rivedere.  E’ l’ultimo scatto della mia galleria. Cliccate qui o sulla foto per vederli tutti (gp)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.