E se in una casa in cui è padrone il cane o il gatto, diciamo con parola più forbita un pet, per avventura dovesse nascere un bambino? Occorre attivarsi già a priori, perché potrebbero nascere guai seri. E sì. Perché i padroni del territorio potrebbero essere gelosi e non possiamo prevedere come la prenderebbero. È difficile che i pet si abituino all’intruso e bisogna vigilare con costante attenzione. Non solo. Bisogna badare con cura alle loro interazioni, soprattutto quando questo sprovveduto comincia a “gattonare” sui tappeti. Per carità, sono casi limite quelli in cui il bimbino è aggredito, estremi quelli in cui è azzannato.

Come rarissimi i casi, uno su milioni, del padrone sbranato dal caro amico fedele. In questo caso era anche colpa sua: non lo aveva saputo educare o lo aveva bistrattato. Qualche incidente avviene talvolta per eccessivo zelo di gioco, con zampate o abbracci e leccate improprie. Cosa fare allora? Se avete già scelto, data la vostra inesperienza di allevatori di bimbi , un pediatra, si consiglia di arruolare per i nostri padroni di casa uno psico-veterinario, che sappia bene guidarvi ad evitare ogni stress psicologico dei poveretti davanti a questo intruso. Si deve tener conto che questi animali domestici, cioè “padroni di casa”, potrebbero essere sorpresi della novità e manifestare un evidente e naturale disagio. Pensate alla paura delle urla di questo strano mostriciattolo, peggio se i suoi agghiaccianti gridi giungono nel pieno della notte. L’abbaiare notturno dei cani ci fa ricordare le notti di sogno in campagna. Pensate al gatto che dorme nel letto con i padroni e deve sopportare un altro inquilino o perdere il posto. A parte le malattie, i pet sono sanissimi, anche dopo avere gironzolato a sporcare i parchi, il bambino si adatterà presto al loro abbaiare e non avrà più paura. È noto che ai bimbi bisogna parlare piano data la sensibilità dei loro timpani. Ma è anche scientificamente provato che per i bambini anormali è di grande sussidio la pet-terapia. E meno male che si è finalmente capita l’importanza per la salute mentale e comportamentale dei futuri nostri governanti.