La mascherina è il simbolo del tempo. Dovremmo conviverci per molto . Ce lo  assicurano virologi e scienziati. Forse potremo smetterla per poi rimetterla.

O non potremo smetterla mai. Così nella mascherina c’è il nuovo volto di tutti noi. Ci affligge, ci condiziona il respiro, ma ci tutela la vita. Giuseppe Veneziano è un pittore che i nostri lettori conoscono. Nella cronaca trova sempre spunti per ironie e provocazioni. Poteva sfuggirgli il Covid ? Non poteva. E così dipinge il mondo il mondo al tempo del virus, con le sue icone e i suoi simboli. Mette la mascherina a tutti, incrociando sacro e profano come ama fare. E con la mascherina, in una nostra che rinnova su Facebook vede personaggi della Bibbia e della Storia , e i protagonisti della pittura come questa venere che Veneziano riprende da un olio del grande Tiziano. Ve la mostriamo. Dandovi pure la possibilità di rivedere il Veneziano di ieri con i dipinti che esponeva a Palermo, nelle sale del museo riso

giuseppe veneziano