In partenza da Palermo. Foto di Melo Minnella dalla gallery SUD E STORIA ( Altre immagini QUI o sulla foto . I tempo cambiano, l’emigrazione dalla Sicilia resta….

 L’INTERVISTA CON PIERO BUSETTA….. di GIOVANNI PEPI

La Sicilia e la crisi. Proseguiamo l’intervista avviata con Pietro Busetta qui . Dico: scrivevi già nel tuo IL COCCODRILLO SI È AFFOGATO che il Sud è omogeneo, malgrado le differenze, uno spazio unico. Non è cambiato nulla ?

“No. Non si è a quella  pelle di leopardo di cui alcuni parlano

Cosa , da noi in Sicilia spinge la ricchezza ? Fatto cento l’economia nell’isola, quale quota vi occupano i vari settori ?

“L’agricoltura rappresenta il 7% degli occupati, il manifatturiero altrettanto 

E le costruzioni ?

“Meno. Il resto è servizi spesso assistiti. Il turismo non più del 7%.

Questo per l’occupazione. E per quel che riguarda il reddito?

“I rapporti tra reddito e lavoro sono analoghi
Il lavoro, però , e la questione cruciale, non solo in Sicilia del resto . Come evolve da noi ?

“ Siamo assolutamente fermi

Fermi ?. Eppure scrivevi che nel 2008

“ Si , quell’anno si fu a un picco. Un milione e mezzo di occupati

Si aggiungono quelli in nero..

“No . Un milione e mezzo compresi i sommersi. Ma da dieci anni siamo fermi a un milione e 300.000..” .

E le imprese locali possono aprire nuovi spazi ?.”

“Non credo proprio. Il locale ha fatto quanto ha potuto. Ora , malgrado i fondi europei, non riesce ad andare avanti..”

E allora ?

”Sono necessari  investimenti dall’esterno dell’area

Che non arrivano…

“Mi pare proprio di no. Tu li vedi? “

Una volta facevi i conti. Rifacciamoli. Per essere, mediamente, uguale agli altri,  quante persone , in Sicilia, dovrebbero trovar lavoro ?

“Un milione in più , rispetto ad ora, per avere lo stesso rapporto popolazione /occupati dell’emilia- romagna

Non sono uno scherzo..

“ Direi di no. Significa 200 FIAT di Termini Imerese quando erano al massimo dei 5000 addetti..

Meno lavoro. Così i giovani lasciano. Qual’è il ritmo di emigrazione ? 

“ Perdiamo 25.000 persone l’anno che sarebbero in grado di lavorare..”

Si può calcolare con quale quale costo per noi ?

“ Si tratta di cinque miliardi l’anno. Consideriamo che , per ogni diplomato, spendiamo 200.000 euro per portarlo al diploma di scuola media superiore..”

Tornando ai settori dell’economia. Qual’è quello in cui sperare di più ?

“Il manifatturiero, se facciamo il confronto con altre realtà in crescita.

Non l’agricoltura né i servizi ?

“No. Sono entrambi sovradimensionati. Sono destinati perdere addetti..”

Per vedere le foto di Melo Minnella dalla gallery SUD E STORIA un click QUI .

Sono un giornalista totale che scrive, parla e fotografa. Una passione: la bici da corsa. Un sogno: riuscire a far capire anche quello che non capisco.

Seguici e clicca su

Comments

  1. BASTA CON L’ALIBI DELLO STATUTO SPECIALE
    LA SICILIA NE PRETENDA LA PIENA ATTUAZIONE RIDUCA LA PRESSIONE FISCALE ALLE AZIENDE CHE TRASFERISCONO IN SICILIA IL DOMICILIO FISCALE
    PRETENDA DALLO STATO QUELLE OPERE INFRASTRUTTURALI DI NAZIONALE COMPETENZA . PORTI AEROPORTI AUTOSTRADE PONTE SULLO STRETTO
    LA SICILIA E’ LA PIU’ GRANDE ISOLA DEL MEDITERRANEO POSTA STRATEGICAMENTE AL CENTRO DELLO STESSO ED E’ LA PIU’ VASTA REGIONE D’ITALIA

  2. SICILIA- HUB DELLA NAVIGAZIONE NEL MEDITERRANEO
    SICILIA- POLITECNICO E CENTRO SCIENTIFICO DELL’ECONOMIA CIRCOLARE

Rispondi