Le borse LabZen fatte da loro

Storie di riscatto nella bellezza

di MARUZZA BATTAGLIA

Il riscatto sociale attraverso la bellezza, con questa idea nel 2008 ho iniziato il mio percorso dentro lo Zen 2, con il fine di trasmettere alle donne l’importanza del lavoro e dell’indipendenza e di favorirne l’inserimento sociale ed economico. Con la mia Associazione LAB.ZEN 2 ho creato una scuola-laboratorio, che ha prodotto durante i suoi corsi, accessori di abbigliamento, in particolare borse, promuovendo la vendita di tali prodotti per sostenere le spese e potere quindi innescare un ciclo virtuoso per ottenere la necessaria indipendenza finanziaria. La borsa LAB.ZEN² è bella e curata in tutti i particolari: si distingue tra tante per la preziosità dei tessuti di alta qualità, per gli abbinamenti sempre originali di colori e materiali, per l’accuratezza dell’esecuzione che testimonia il valore della migliore tradizione italiana di artigianato sartoriale.

Al fine di realizzare il progetto, ho partecipato a un bando indetto dal Comune di Palermo, per i beni confiscati alla mafia e dall’agosto 2016 il laboratorio di sartoria si trova in via Gerardo Astorino n.6, a San Lorenzo. Un bellissimo laboratorio, con attrezzature di altissimo livello e con ben sedici moderne macchine da cucire. In questi locali luminosi e confortevoli, svolgo l’attività di formazione rivolta alle fasce disagiate del territorio, uomini e donne non solo palermitani ma anche stranieri, offrendo uno spazio lavorativo che permetta il miglioramento della qualità di vita e l’inclusione sociale. Un laboratorio di sartoria capace di misurarsi con il mercato ma che significa anche riscatto sociale, appropriazione di un’identità e affermazione di legalità.