L’INTERVISTA CON ALESSANDRO ALBANESE di GIOVANNI PEPI

 Alessandro Albanese è vicepresidente vicario della Sicindustria

Presidente Albanese, una considerazione semplice, una domanda scontata. Ma servono anche queste . In Occidente, anche in Italia, paesi e territori crescono quando l’industria  cresce. Come va l’industria in Sicilia ?

Il quadro variegato. Con luci e con ombre.

Vediamo meglio…

 

  Faccia Lei. Gli occupati sono stimati a 1 milione e 300 mila.

E il Pil ?

“Pare che ci stiamo lentamente sganciando dall’ancora della crescita zero, verso un seppur timidissimo 0,7%

Il contesto non mi pare omogeneo. Ci sono settori che vanno meglio altri peggio . No?

“ Certo. Nell’industria alimentare il saldo tra le quote di imprese con fatturato in aumento e in riduzione è tornato a essere positivo

Altre luci ?

“Per le imprese manifatturiere degli altri comparti il saldo del 2017 è stato positivo e in miglioramento rispetto a quello dell’anno precedente

E dove le cose vanno peggio ?

“E’ debole l’edilizia. Le ore lavorate, segnalate alle casse edili provinciali, sono diminuite

Di quanto?

“ Dell’11,3%, con una riduzione più marcata nella componente dei lavori pubblici.

“ Meno opere. , un guaio..

“ Direi. Diminuiscono le gare messe a bando, ma aumentano gli importi dei bandi

Altre ombre ?

“ Il petrolchimico. Resta ampiamente negativo

Si prevedono investimenti importanti da parte dal Nord o dall’estero ?

“ Il Paese attraversa un momento delicatissimo. Al governo chiediamo un’idea di sviluppo

Un modo per dire che non arriva nulla, se ben capisco

“Mi dica: se lei avesse grossi capitali, verrebbe a investirli in un Paese in cui il dibattito è incentrato solo su reddito di cittadinanza, pensioni, flat tax e sicurezza?”

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.